HOME - Un Viaggio da Sclero

Vai ai contenuti



Benvenuto

Mi chiamo Michele, ho 44 anni
e ho la Sclerosi Multipla.








Vuoi sapere dove mi trovo in questo momento? Uso la geolocalizzazione per mantenere aggiornata la mia posizione!
Video Youtube Teletruria
Racconto la mia Sclerosi Multipla
La Malattia
Dalla prima diagnosi in poi è un trauma per tutti, purtroppo noi malati non riusciamo ad adattarci poiché la degenerazione dello strato mielitico sul sistema nervoso è progressiva, i problemi ad essa legati sono sempre nuovi e più difficoltosi da assimilare. La malattia è imprevedibile e molti di noi perdono l’uso delle capacità motorie vivendo con questa paura ogni giorno della sua vita.
Non parlerò direttamente della malattia, mi limiterò a spiegare che il mio corpo e la mia mente si stancano con una facilità e imprevedibilità che prima di ammalarmi nemmeno potevo immaginare.
Il bagaglio che indosso ogni giorno è composto da: stanchezza,instabilità, perdita della forza e dell'energia,perdita improvvisa della vista, intolleranza al caldo e al sole.

Salita faticosa in montagna
Puoi aiutarmi?
Mi serve un aiuto per acquistare l’attrezzatura e il necessario per il mio viaggio, per dormire e mangiare in quei 4 lunghi mesi di cammino che saranno documentati giorno per giorno attraverso i social di “Un Viaggio da Sclero”.
Il mio obbiettivo è quello di trovare altre persone che si uniscano a questa avventura. I miei compagni di viaggio possono contribuire con l’aiuto per ospitarmi durante la notte, per organizzare le raccolte fondi durante le tappe, per fornirmi il materiale di cui ho bisogno e anche per accompagnarmi fisicamente lungo qualche tappa.

Il Viaggio da Sclero

Questa malattia è invisibile a chi non ne soffre. Quando dico alla mia compagna che sono stanco, che non ricordo un evento o mi dimentico le parole per spiegarle le cose più banali, lei non mi capisce. Viviamo insieme da più di 10 anni e questo mi basta per comprendere da solo di avere dei limiti nello spiegare il mio dolore. Come fare per rendere visibile a tutti questa malattia? Io ci ho pensato e ho deciso di camminare. La mia missione è quella di percorrere a piedi la strada che parte da Valdobbiadene in Veneto e arrivare a Santa Maria di Leuca in Puglia passando anche per Roma, un percorso di quasi 2000km.
Lo faccio per far conoscere alle persone che incontrerò il coraggio, per aiutare la gente a dare importanza alle piccole cose e per visitare luoghi che probabilmente non potrò mai più permettermi di percorrere.
Un Viaggio da Sclero è nato dalla voglia di ricominciare a camminare dopo che la Sclerosi Multipla mi ha tenuto per un anno quasi tutto il giorno fermo sul divano. Per mesi questa malattia mi ha impedito di vivere normalmente, insegnandomi i dolori fisici e quelli mentali. Ma soprattutto mi ha fatto vivere nel terrore che io non riuscissi più a sollevarmi e ripartire.
Seduto su un tronco Cansiglio
Cercami nei social
CONTATTI
Michele Agostinetto
WhatsApp SOLO MESSAGGI 3516200034
unviaggiodasclero@gmail.com
Per poter camminare
dobbiamo prima alzarci
Torna ai contenuti